Some news and countdown.

Muffin and green apple tea.
Buonasera!

Sorseggio il terzo tè della giornata ( gusto fragola e melagrana ) e penso a questi sei mesi passati qui in Olanda. Mesi bellissimi e molto impegnativi, ma posso ritenermi soddisfatta dei risultati ottenuti.

Posso confermarlo: L’Olanda è stupenda.

Ma andiamo oltre…
Mentre aspetto il mio amore che si svegli dal letargo mi occupo del lavoro che ho lasciato in sospeso – per essere più precisa ” arretrato “- con la Gallery Stock:  devo spedire in tempo i files per collaborare in modo ufficiale. Praticamente il mio giorno libero l’ho dedicato principalmente a questo.
Sì perché ogni volta che decido di farlo qualcosa me lo impedisce; come il famoso giorno che accidentalmente ho rovesciato la tazza di tè caldo nel pc X_X … volevo morire!

Stavo per perdere tutto: anni di lavoro persi in un millesimo di secondo e altrettanto ho perso dieci anni di vita.

SUGGERIMENTO IMPORTANTE: Quando vi capitano cose simili abbiate la prontezza di capovolgere il pc senza alcuna esitazione per far sì che i liquidi non raggiungano parti importanti come scheda madre, HD o altre cose importanti. Inoltre asciugate subito con un panno tutta l’acqua che riuscite a raggiungere e non usate il phon perché potrebbe squagliare i tasti della tastiera o altre parti delicate.

Sono stata molto fortunata perché ho salvato tutto tranne la tastiera. Ho salvato anche l’idea di cambiare la mia reflex ( ho una Nikon D3000 dal 2010 ), ormai è vecchiotta e limitata per le collaborazioni in corso. Ho in mente due corpi macchina: Nikon D800 e D610.  Sinceramente sono ancora in dubbio perché entrambi sono ottime ma i pro e i contro non lasciano spazio alla decisione definitiva, o forse ho già scelto e non voglio ammetterlo a me stessa.

Allora… la D800 è una reflex professionale con una resa che io chiamo cinematografica di cui mi sono letteralmente innamorata. E’ completamente tropicalizzata, e dato che dove vivo ora si sfiorano anche i -20 gradi, questo è una cosa molto importante. Ha molti megapixel ( 36 ) e di conseguenza i files sono molto pesanti, ma questo non mi spaventa perché per ora non faccio servizi matrimoniali o comunque non avrò un flusso di lavoro così impegnativo. Il lato positivo che è ormai la qualità di immagine è indispensabile per le mie collaborazioni e tutti quei megapixel mi permettono di fare dei crop senza problemi sulla resa finale. Appena potrò cambierò anche il pc, visti gli ultimi imprevisti. I miseri 4 fps non mi disturbano perché le mie foto non necessitano di scatti continui. Gli ISO bastano e avanzano.  L’aera di messa a fuoco può solo che farmi piacere e al mio lavoro gioverà parecchio. Il mirino… oh il mirinoooo!!! *-* ho amato dal primo istante il mirino della mia cara F100, così spazioso e luminoso e probabilmente potrei amare anche quello della D800. Il peso non è un fattore compromettente, sono giovane e ancora in forze grazie a Dio.

La D610 è di altrettanto valore ma non ha le stesse caratteristiche. Non possiede la totale tropicalizzazione e questo mi spaventa per il periodo invernale che trascorrerò qui nell’isola. Gli fps non sono un ostacolo perché non mi serviranno. I suoi 24 mpx sono buoni e di conseguenza i file sono meno pesanti. E’ una FX a tutti gli effetti in un corpo versatile, leggero, ergonomico e silenzioso. L’autofocus veloce e preciso. Non possiede quel famoso mirino *-*  ma potrei, tranquillamente farne a meno. La sensibilità è davvero ottima perché raggiunge, inclusa estensione, 50 – 25600 ISO. I file raw sono altrettanto ottimi e poi c’è il prezzo che ha la sua differenza rispetto alla D800. I colori e la resa finale delle immagini sono stupendi.
Vabbè appena metterò piede sulla mia isola ci penserò bene…  qualunque sia la mia scelta cadrò comunque in piedi.

A proposito della mia isola… presto tornerò a CASA !
Sì, finalmente dopo sei mesi riabbraccio il mio cane, la mia famiglia, le mie amiche e amici, parenti e così via. Un mese di puro relax in buona compagnia.
E’ ufficialmente aperto il countdown per il rientro in Sardegnaaaaa… Yeeeeeeh!!! *-*

PS. Prima di partire farò un reportage su Nes… sperando di avere il tempo necessario per farlo! :/

A presto e buona serata :)

Simply, I miss you.

Oggi sono libera ed è uno di quei giorni in cui ho sentito il bisogno di accendere il pc, aprire photoshop e post produrre vecchie fotografie come non facevo da un paio di mesi a questa parte. In questo periodo mi manca il tempo materiale per dedicarmi alla fotografia per via del lavoro, ma rimedierò presto. Oggi ne avevo davvero bisogno.

Una delle tante foto è stata questa:
Amica.
Sento la mancanza di scattare ritratti e mi manca la mia modella e la mia assistente. Mi mancano le mie amiche e le giornate passate a programmare quei set e quelle fotografie che solo con voi posso realizzare.
Presenze - La casa maledetta.

L’amico è colui che ogni momento passato insieme è indimenticabile e basta un ricordo per farti scendere una lacrima.

Voi che, oltre ad essere compagne di avventure fotografiche, siete una parte importante della mia vita. Rappresentate l’ Amicizia, quella vera… Un sentimento che ci lega da moltissimo tempo e nonostante le nostre vite nel corso di questi anni siano cambiate, noi siamo sempre le stesse di 16 anni fa: forti, determinate, sincere, leali ma soprattutto grandi amiche.
Non ha importanza dove mi trovo adesso, ciascuna di noi ha la sua vita , i suoi problemi e le proprie preoccupazioni, siamo distanti, ci dividono mari e km ma so che in qualsiasi momento abbia bisogno del vostro sostegno, voi ci sarete sempre, come io ci sarò per voi.
Nulla potrà cambiare il rapporto che c’è tra noi.

Semplicemente mi mancate.

Two months of Ameland.

Cappuccino.
Buonasera,
sono passati due mesi da quando sono salita in quel famoso aereo per raggiungere il meraviglioso paese dei mulini. Ora mi trovo esattamente a Nes, nell’isola di Ameland in Olanda, dove vivo e lavoro. Finalmente ce l’ho fatta. Dopo tanti sacrifici, stress, preoccupazioni, paranoie e paure, sono qui; in uno degli stati europei più belli al mondo e per questo devo ringraziare solo tre persone e la mia grande volontà di partire e cambiare vita. . . Sì, perché non basta solo dire: ” sono stanca, voglio andarmene, l’Italia è una merda. . . e bla bla bla ” bisogna averlo impresso nella mente la voglia di cambiare, e questa voglia la si sente addosso nel momento in cui realmente si decide di farlo. Molte persone mi hanno mandato messaggi privati su facebook scrivendomi e congratulandosi per il mio coraggio di aver scelto di lasciare tutto e andare via. Ma coraggio di che? Coraggio per cosa? Ero stanca di tutto: l’Italia è un paese di merda perché è governata da uno stato altrettanto di merda, i servizi fanno schifo, la gente è scortese, il lavoro è un miraggio e chi ce l’ha rischia di perderlo e soprattutto non si viene pagati per quel che si merita, tasse salate da pagare e gli stipendi sono bassi, famiglie che non riescono ad arrivare a fine mese, ragazzi che a trent’anni sono ancora a casa dei propri genitori perché non possono permettersi di affrontare le spese di una casa propria. Questo era il paese dove vivevo prima. L’Italia è bella per molte cose, tranne che per queste; quindi coraggioso è chi, nonostante tutte le difficoltà che ci sono ora in Italia, continua ad abbassare la testa e si accontenta di vivere in un paese dove anche le speranze stanno morendo. La coraggiosa non sono io ma tutti coloro che pur lamentandosi non fanno NIENTE per cambiare la propria vita. Non è sicuramente semplice la decisione che ho preso io ma non è altrettanto semplice vivere di NULLA. Senza futuro e senza speranze.

Oggi sono una donna che lavora dignitosamente in un paese meraviglioso, che convive con l’uomo della sua vita e con due giorni liberi a settimana dedicati alla fotografia. Pago anche l’aria che respiro ma i servizi sono IMMEDIATI, non esistono scappatoie e/o corruzione, tutti pagano le tasse e tutti rispettano le regole ( stradali e civili ), non esiste il randagismo, norme di legge e controlli fiscali rigorosi nelle banche e nei comuni, tant’è vero che la nostra carta d’identità non vale nulla per lo stato Olandese, e oltretutto per la mia ho avuto un sacco di rogne burocratiche che si sono risolte grazie all’aiuto di una persona. Immaginate quanto l’Italia è primitiva paragonata al resto degli altri stati europei… lontani anni luce!!!

Lasciamo perdere.

Ameland è un’isola stupenda, tranne per il tempo un po’ lunatico, ma per questo ci sto facendo l’abitudine. Ci si arriva tramite traghetto chiamato Wagenborg dal porto di Holwerd e il paesaggio per raggiungerlo è indescrivibile, sembra quasi la fine del mondo: intere distese di prati verdi governati da cavalli allo stato brado e diversi animali ( pecore, mucche, uccelli, conigli selvatici e anatre… ), una lunga strada da percorrere che sembra non finire mai. Dal porto, in giornate serene, si può vedere l’isola. Addirittura alcune persone attraversano il mare a piedi per raggiungerla. Dovete vedere questo paradiso. E’ surreale. Ogni cosa è particolarmente diversa da ogni aspettativa.

Il mare è bellissimo, tranne per il suo aspetto torbido e gelato; la spiaggia è immensa e si possono trovare mille cose: cannolicchi, conchiglie di varie dimensioni e colore, così come tante meduse. Il paesaggio è davvero suggestivo.
Beach.

Amo in modo particolare le case e il loro design così particolare e diversamente moderno. Gli interni sono essenziali e ben organizzati e poi quelle finestre giganti nelle camere senza le tende sono favolose; i davanzali addobbati con i vasi di fiori; i giardini ricoperti di ogni tipo di fiore e recintati con delle piccole staccionate in legno… qui TUTTO è meraviglioso e ordinato, e io… l’adoro ! 
My dutch breakfast.

E poi c’è la luce… qui la luce è fantastica e l’ora d’oro è un qualcosa di spettacolare ma per questo lascio che siano le foto a parlare…
How fiery red.Silent land.
tutte le foto presenti sono cliccabili su Flickr  )

Prossimo post sarà dedicato a Nes e ai suoi deliziosi dettagli…

See you soon ;)

The Netherlands: a dream come true ♥

Buona sera,
Eccomi di nuovo qui, seduta davanti al pc, sorseggiando un gustoso tè inglese e a scrivere della mia vacanza in Olanda. Prima di inziare ad annoiarvi voglio ringraziare di cuore il mio ragazzo per avermi regalato questa opportunità. Mi sento fortunata perché non tutti posso permetterselo ed io ero una di quelle persone.
Ho scattato 400 fotografie, tra reflex e smartphone. Quelle che ho postato sono della digitale. Il resto potete vederle nel mio instagram Instagram.
Mi sono innamorata di questa terra dal primo istante. Non so come spiegarlo… è un mondo completamente diverso dal mio: strade pulite, olandesi cortesi e educati, niente corruzione o delinquenza, paese poliglotta e multietnico, cibo buonissimo e biologico, sanità eccellente con strutture ospedaliere all’avanguardia fuori da ogni immaginazione italiana, traffico ordinato e TUTTI rispettano le regole, piste ciclablili e bici in ogni dove, architettura geniale, bus e treni SEMPRE in orario, paesaggio rilassante e città LIBERA senza taboo, si paga TUTTO ma lo stato permette di VIVERE CON DIGNITÀ! Questa è la terra olandese. Il sistema funziona. Nulla è lasciato al caso.
La mia terra è meravigliosa e non ci sono paragoni: paesaggi e mare stupendo ma ha molti difetti perché governata dallo stato Italiano. Il più importante è la crisi economica. Una VERGOGNA! 
Qui, sono consapevole che lascerò metà del mio cuore per la mia famiglia, i parenti, la mia cagnolina a cui sono molto affezionata e la amo con tutto il cuore, le mie amiche e la mia terra; ci sono nata e non potrei mai dimenticarla. Tornerò presto, e questa è l’unica cosa che mi rincuora. A parte tutto questo…

Il viaggio è stato davvero pesante e stressante: sveglia all’alba , 6 ore di treno dall’aeroporto di Charleroi per raggiungere Groningen alle 23:00.  Arrivati in stazione eravamo troppo stanchi per raggiungere la destinazione col bus e l’unica soluzione è stata prendere il famoso taxi.
Eelderwolde 
si presentava completamente al buio e l’unica cosa visibile erano i sentieri, gli alberi e il ristorante ( Scandinavish dorp ) illuminati dai vari lampioni… per il resto non capivamo dove fossimo. Contattato Mr. Vink ( padrone della casetta ), dopo le presentazioni e vari discorsi mezzo inglesi, avevamo raggiunto la famosa Het Boothuis. Troppo bellina. C’era tutto: angolo cottura e bagno privato compreso.
La mattina seguente il mio buongiorno è stato questo:
Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2014 All right reserved.
Immaginate la mia espressione O.O… fantastico! Ho strizzato gli occhi perché non ci credevo, ahahahahah! Il mio passo successivo è stato quello di prendere in mano la reflex e immortalare ogni cosa: dai quadri alla mia colazione… TUTTO!
Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2014 All right reserved.Il gentilissimo Mr. Vink ci ha lasciato il suo biglietto da visita con scritto “ Welcome Tiziana Cambarau and Danilo Schirru in Het Boothuis ” e firmato. Siamo rimasti colpiti da tanta gentilezza che ci ha strappato un sorriso di gratitudine per l’accoglienza ricevuta :)Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2014 All right reserved. Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2014 All right reserved.
Il secondo giorno sono uscita dalla “tana“, dopo aver recuperato le energie, ho perlustrato i dintorni e Eelderwolde mi stupiva sempre di più. Dietro la “nostra” casetta c’era il lago circondato da quelle splendide casette di legno. Ragazzi, che meraviglia!!!
Prima di scattare mi sono seduta nel pontile, in silenzio, a godermi l’unico rumore che sentivo: il cinguettìo degli uccelli e lo starnazzare delle anatre. Mi sono goduta l’ora d’oro e ho aspettato il tramonto. Mi sono sentita come se stessi vivendo dentro un film. Una sensazione meravigliosa e senza paragoni.
Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2014 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2014 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2014 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2014 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2014 All right reserved. Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2014 All right reserved.Il terzo giorno siamo andati in centro, a Groningen. É fantastica la città degli studenti. É economica e tranquilla. Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2014 All right reserved.Il quarto giorno ho beccato la nebbia. Non è possibile spiegarla a parole, quindi lascio che siano le foto a rendervi l’idea dell’atmosfera che ho trovato. Ah! c’era un gelo spaventoso quella mattina a Eelde :(
Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2014 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2014 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2014 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2014 All right reserved.
Il resto delle foto che vedete sono state tutte scattate a Eelde in giardino e dintorni. Il parco era enorme e non ho avuto il tempo da dedicare al centro con la reflex per motivi più importanti.
Vi consiglio di guardare il resto nel mio profilo instagram
Instagram. Alcune le ho fatte solamente con il cellulare, come ad Emmen.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2014 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2014 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2014 All right reserved.
Uno dei tanti ristoranti italiani ad Emmen…
Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2014 All right reserved.
Tra una settimana mi trasferirò definitivamente e spero di avere il tempo di postare nuove foto :)
buona serata a tutti :)

Ordinary notes . . .

Ciao a tutti,

è da tanto che non scrivo un post e le motivazioni sono tante, sono cambiate e continuano a cambiare moltissime cose nella mia vita:

La mia “carriera” fotografica continua a crescere in un modo o nell’altro. L’ultimo aggiornamento riguardante questo argomento risale a questo post, in cui ho scritto che le mie foto erano finalmente in vendita presso la Art + Commerce in collaborazione con VOGUE Italia. Nel corso di questi ultimi due anni sono stata contattata da altre due agenzie fotografiche: Getty Images e Gallery Stock., oltre a varie pubblicazioni in magazine di tutto il mondo, blog fotografici e inviti personali a partecipare a delle community come Stampsy. Tante piccole soddisfazioni e ringrazio tutte quelle buone anime che seguono il mio piccolo lavoro. Grazie di cuore ♥

Il motivo di questo post non riguarda la fotografia in modo diretto ma bensì una delle decisioni più importanti della mia vita: andare a vivere in Olanda. Presa, senza rimpianti, negli ultimi mesi passati seriamente a pensare al mio futuro. Un futuro che in Sardegna è un miraggio e per il momento non esiste. Purtroppo il futuro dell’Italia è incerto e la sua situazione economica e politica è davvero grave e senza speranza.
La Sardegna è un paradiso terrestre: mare e coste meravigliose, giornate in cui splende sempre il sole, cibo ottimo e un popolo caloroso e ospitale. Lasciarla mi costa tanto ma non si vive solo di meraviglie, quindi l’unica ( purtroppo ) soluzione è partire… e come sosteneva il grande Fabrizio De Andrè:

« La vita in Sardegna è forse la migliore che un uomo possa augurarsi: ventiquattro mila chilometri di foreste, di campagne, di coste immerse in un mare miracoloso dovrebbero coincidere con quello che io consiglierei al buon Dio di regalarci come Paradiso »

Il 10 Marzo, io e il mio ragazzo siamo partiti per una vacanza di dieci giorni in quel dei Paesi Bassi, precisamente a Groningen. Dieci giorni stupendi.
Per chi è curioso di sapere com’è andata dovrà attendere il prossimo post.

A presto :)

Postcards from Sant’Antioco.

Buon pomeriggio !
Domenica è stata una giornata di relax in buona compagnia. Ero insieme al mio ragazzo e un’altra coppia di amici.
La destinazione è stata un’isola di pescatori situata sulla costa sud-occidentale della Sardegna, nella provincia del Sulcis-Iglesiente chiamata Sant’Antico.
Abbiamo pranzato in un piccolo ristorante a base di pesce e a prezzi davvero modici. I piatti erano eccezionali. Pesci, molloschi e crostacei freschissimi. Lo consiglio a tutti vivamente ^_^
Visitato il porto ci siamo diretti verso Calasetta e siamo arrivati al faro. Purtroppo il mare era abbastanza piatto per riprendere le onde che solitamente si scontrano contro il faro ma la vista era lo stesso uno spettacolo e non potrei descriverlo a parole, quindi lascio che siano le foto a parlare…

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved. Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.Sant'Antioco.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Per ora solo la quarta è cliccabile su flickr :)
Alla prossima tappa gente ;)

52 weeks project ♥ : The end.

E’ finito! Finalmente è finito!
E’ il primo progetto che mi ha dato delle soddisfazioni, e non solo perché sono riuscita ad arrivare alla 52esima settimana ma anche per il maggior numero di scatti che mi hanno fotograficamente appagato (tra digitale e analogico). E’ stato un progetto davvero stimolante e impegnativo. Ammetto che alcuni scatti non sono stati all’altezza delle mie aspettative però mi hanno permesso di essere costante.
Sinceramente non pensavo che sarei riuscita a portarlo a termine visto che due anni fa avevo miseramente fallito con il 365 days project. Non era semplice ma ce l’ho fatta!
Ringrazio tanto il mio ragazzo per il suo continuo sostegno ♥

Ecco alcune foto ( sono tutte cliccabili su Flickr ) :

1/52 weeks: Mirror.

2/52 weeks: Infinity.

Breakfast.

6/52 weeks: Analog.

7/52 weeks: Cones.

9/52 weeks: Bunny.

10/52 weeks: World.

11/52 weeks: Book.

14/52 weeks: ( Still ) autumn +1

15/52 weeks: Memories.

17/52 weeks: Camera.

18/52 weeks: Tea.

22/52 weeks: Trees.

25/52 weeks: Sweater.

29/52 weeks: Cake ( yogurt and banana ) + black tea.

30/52 weeks: Eyes.

36/52 weeks: tea service.

40/52 weeks: Buggerru.

43/52 weeks: Smoker.

44/52 weeks: Pause.

48/52 weeks: Lemonade.

49/52 weeks: holidays.

52/52 weeks: Pollyanna.

Il resto potete visualizzarle sul mio stream di Flickr o sul mio sito.

Al prossimo progetto :]

Postcards from Piscinas ♥

Bonsoir,
finalmente riesco a postare le foto della notte che ho passato con il mio pescatore preferito (♥) in una delle spiagge più belle e suggestive della mia isola. Si tratta dell’immensa PISCINAS. Spiaggia favolosa e immensa che si trova nella costa verde occidentale nella provincia di Carbonia-Iglesias. Non era la prima volta che la fotografo, ci sono stata due anni fa ma le foto non le ho mai postate perché non avevano nessuna pretesa artistica; erano più foto-ricordo di una giornata passata in compagnia del mio ragazzo.
Questa volta ho cercato di fotografarla decentemente anche se ho tralasciato alcune parti. La verità è che erano davvero lontane da raggiungere a piedi perché il posto è davvero enorme, quindi ho deciso di stare vicino alla nostra tenda… e poi sinceramente parlando non avevo molta voglia di percorrere tutti quei km alle sei del mattino! Ahahahahah! La prossima volta le fotograferò. Promesso. :]
Per ora godetevi queste ( la prima la trovate anche su Flickr e altre verranno postate prossimamente ):
Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Qui potete saperne di più su questa meravigliosa spiaggia di PISCINAS.
Quest’ultima non fa parte della serie. Stavamo tornando a casa e quelle montagne che vedete sono quelle del paese di Villacidro – Medio Campidano ( altro paese che mi piacerebbe fotografare ).

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Alla prossima spiaggia che fa parte della bellissima COSTA VERDE :]

Analog: true LOVE ♥ #4

Buon pomeriggio,
finalmente mi sono decisa a postare le foto dell’ultimo rullino ( kodak 200 dx ) che ho scattato con la mia Nikon F100 ♥ e aggiornare finalmente il mio 52 weeks project che ormai è agli sgoccioli!
Purtroppo sei foto sono state bruciate, e per questo ringrazio il signor “fotografo” della mia città -_-
Il ragazzo ritratto è il mio fidanzato e la cagnolina è la mia ♥
La prossima volta gli porterò da un’altra parte, anche perché mi è stato dato il negativo intero ( senza tagliarlo ) e senza protezione. Assurdo!

Eccole:

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Tiziana Cambarau Fotografie © 2008/2013 All right reserved.

Al prossimo post ^_^